Yac: wine culture centre


Il progettista d’architettura è –per vocazione professionale- chiamato a fornire interpretazione delle differenti attività umane -dovendone strutturare i luoghi ed organizzarne l’articolazione. Solo interrogandosi sugli usi di cui l’architettura dovrà essere ospite, alla progettazione architettonica è garantita la dignità di disciplina; diversamente, si riduce a formalismo o ad esercizio di stile.

In questo senso, l’attualizzazione di quelle attività che accompagnino l’uomo da secoli, rappresenta –ragionevolmente- una sfida degna di interesse e considerazione.

La Cantina Valpolicella Negrar (Verona) da oltre 80 anni si colloca a livello di top label in una delle regioni del mondo più prodighe nel campo della viticoltura: eleggendosi ad alfiere di prestigiose etichette, ed irrorando il mercato di vini celeberrimi -quali il Recioto, il Ripasso o l’Amarone.

Edificata nel 1957, la cantina ha conosciuto negli anni un incessante processo di espansione e rimaneggiamento; orientato al soddisfacimento di immediate ed indifferibili necessità di carattere funzionale, tale fenomeno ha recentemente raggiunto il proprio parossismo. Quello che ne risulta è un’architettura fortemente articolata e disomogenea: un intricato dedalo di ambienti esposti e sotterranei incapaci -allo stato attuale- di assecondare quelle fisiologiche trasformazioni auspicate dalla Direzione della Cantina.

Raccogliendo la domanda di una società sempre più attenta alla qualità dei beni di consumo sin dai momenti pristini della filiera produttiva, la Direzione della Cantina intende rimettere mano ai luoghi di trasformazione delle proprie uve, investendo in un ambizioso progetto architettonico orientato ad onorare l’eccellente oggetto della propria attività enologica.

L’intenzione della Cantina non si esaurisce tuttavia nella mera ricerca di una veste architettonica adeguata alla leadership acquisita sui mercati internazionali, ma aspira a riformulare in chiave contemporanea il concetto canonico di “cantina”: da semplice magazzino od impianto produttivo, a catalizzatore di cultura, turismo e ricerca.

Quale contenitore immaginare per ospitare e promuovere la cultura di una delle più antiche e parimenti contemporanee produzioni umane?

Su tale domanda YAC –young architects competitions- in collaborazione con la Cantina Valpolicella Negrar e l’Ordine degli Architetti della provincia di Verona, appronta la sfida che rivolge ai progettisti, invitandoli a trasformare la Cantina Valpolicella, da mero opificio, a manifesto architettonico di leadership e qualità del prodotto

La progettazione di cantine ha negli anni prodotto eleganti e raffinate manifestazioni architettoniche: dalla Cantina Antinori in Toscana, alle opere di Scherer e Tsholl, dalle suggestive Cantine della Napa Valley al monumentale intervento di Arnaldo Pomodoro in Umbria.

L’operazione tuttavia che detta ricerca aspira a concretizzare, mira a contestualizzare la tradizionale attività di vinificazione in una realtà sempre più volatile ed evanescente: affermandosi quale momento di sintesi fra tradizione e contemporaneità -tra materialità dei sensi e virtualità dell’infosfera.

Obiettivo del concorso sarà dunque quello di definire una struttura idonea ad articolare una sensuale ed avvolgente esperienza di degustazione -accompagnata da istallazioni, lectures, proiezioni ed ascolti- piuttosto che una mediateca sensoriale: dove l’esperienza di fruizione dell’informazione si mescoli alla degustazione delle straordinarie produzioni vinicole locali (sale lettura, audio e video, attrezzate per garantire l’offerta ed il consumo di una selezione accurata di etichette, consapevolmente abbinate al tipo di lettura, ascolto o visione).

Mettendo in palio 15.000 € e raccogliendo la collaborazione di realtà fra le più eminenti del mondo accademico e professionale -Università di Bologna, Roma, Venezia, Foster & Partners, 5+1 AA e numerosi altri- YAC invita i giovani progettisti d’architettura alla formulazione di una struttura nuova e senza eguali, ad utilizzo di coloro che, da neofiti od esperti, desiderino accostarsi ad una delle più antiche ed appassionanti espressioni del genere umano: il vino.

link: http://www.youngarchitectscompetitions.com/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...