Terremoto: Come Progettare ?


Nelle ultime settimane la vita in Emilia, è stata scandita  da cifre drammatiche ed ansiogene. I notiziari e le agenzie hanno riportato con ritmo frenetico orari delle scosse, intensità di magnitudo, numero edifici lesionati, quantificazioni dei danni, numero di sfollati, di feriti e di morti.   Dati e numeri spesso in  contraddizione tra notiziario e notiziario, agenzia ed agenzia. Quasi una gara, come spesso capita in circostanze del genere, ad emanare il resoconto più aggiornato o ad individuare il colpevole del disastro: la protezione civile, il governo, gli enti locali, addirittura una multinazionale che avrebbe avviato un pazzesco progetto di trivellazione del sottosuolo per realizzare un enorme contenitore di gas.

Con la tristezza per le popolazioni colpite  e l’angoscia per le persone scomparse, ma anche con la lucidità consentita da  riflessioni più scientifiche e più pacate, si inizia a prendere coscienza che tutto il nostro territorio  è a rischio sismico. Se poi integriamo questa riflessione con un’altra, sicuramente più scontata, relativa all’imprevedibilità dei fenomeni sismici, si giunge alla conclusione che è necessario rivisitare i criteri di progettazione  di edifici, strutture ed infrastrutture.

Occorre quindi  ripensare al modo di progettare, termine che, come è noto, deriva da proicere,  letteralmente gettare in avanti ,decodificare il presente per proiettarsi nel futuro definendo strategie vincenti. Dunque : studiare nuove tecnologie, applicare nuove tecniche, definire nuovi criteri di priorità, nuovi modelli di apprendimento per progettisti , nuovi standard di sicurezza per costruttori, una nuova cultura di progetto.

La redazione di Edarchibo vuole proiettarsi in questo futuro con i propri lettori per dar risposta a queste domande.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...